Archivio

2017

Copertina

V. 8, N. 1 (2017): ARCHEOMATICA 1-2017

In copertina una nuvola di punti elaborata durante il rilievo topografico dell'Area Archeologica di Tindari, con particolare riferimento all'area della cosiddetta Porta a Tenaglia.


2016

Copertina

V. 7, N. 4 (2016): ARCHEOMATICA 4-2016

In copertina un esempio di applicazione delle tecnologie quali la fotogrammetria, lo scanner a luce strutturata e la Reflectance Transformation Imaging messe a confronto
per la fruizione e lo studio delle tavolette cuneiformi, ovvero supporti di argilla su cui sono stati impressi dei segni “a forma di cuneo” nella civiltà della Mesopotamia
antica.

Copertina

V. 7, N. 3 (2016): ARCHEOMATICA 3-2016

La nuvola di punti a falsi colori del Circo di Massenzio, nel parco dell'Appia antica, rilevato a piedi con il Leica Pegasus BackPack, durante il TECHNOLOGY for ALL 2016.

Copertina

V. 7, N. 2 (2016): ARCHEOMATICA 2-2016

Scansione 3D del violino "Hellier" (1679) di Antonio Stradivari presso il Laboratorio Arvedi di Diagnostica non Invasiva di Cremona dell'Università di Pavia, ospitato all’interno
del Museo del Violino.

Copertina

V. 7, N. 1 (2016): ARCHEOMATICA 1-2016

In copertina l'interfaccia della piattaforma di navigazione e applicazione su device mobile della chiesa dei Santi Stefani a Vaste (LE).


2015

Copertina

V. 6, N. 4 (2015): ARCHEOMATICA 4-2015

Modello da 15 milioni di punti della testa di Tutankhamun (Museo Egizio del Cairo) pubblicato online in alta risoluzione mediante la piattaforma 3DHOP.
Copertina

V. 6, N. 3 (2015): ARCHEOMATICA 3-2015

Stampa 3D in negativo e positivo di modanature di una cornice decorativa della Sala di Cristoforo Sorte nel Palazzo dei Gonzaga a Mantova.
Copertina

V. 6, N. 2 (2015): ARCHEOMATICA 2-2015

In copertina una ricostruzione 3D tratta dal
cortometraggio 3D "Ati alla scoperta di
Veio" esempio di ricostruzione tridimensionale
filologicamente accurata realizzata
mediante lo studio di rilievi 3D di reperti
archeologici. Il cortometraggio è stato realizzato
con le potenzialità della computer
graphics, il software Blender e le tecnologie
open source. L'iniziativa rientra nell'ambito
del Progetto "Apa l'Etrusco sbarca a Roma"
frutto della collaborazione del Cineca e la
Soprintendenza Archeologica del Lazio e e
dell'Etruria Meridionale.

Copertina

V. 6, N. 1 (2015): ARCHEOMATICA 1-2015

In copertina il modello numerico tridimensionale della testa del Kouros, in una vista unificata delle mesh e della superficie texturizzata, risultante dal rilievo laser eseguito con la strumentazione della digi.Art basata sulla tecnologia “MultiStripe Laser Triangulation (MLT)” della Next Engine
con una precisione del dato fino a 0.02 cm.
Il modello tridimensionale definitivo è ottenuto dalla fusione di due operazioni di rilievo con elaborazione dei dati attraverso il software per la scultura digitale ZBrush
della Pixologic.


2014

Copertina

V. 5, N. 4 (2014): ARCHEOMATICA 4-2014

In copertina una nuvola di punti derivata con 120 fotogrammi da cui è stata estrapolata una nuvola grezza di circa 405.000 vertici con metodologia Structure from Motion
e strumenti software Open Source relativa alla struttura di un silos seminterrato. Indagata all’interno di un insediamento romano frequentato tra il I e il IV secolo d.C. situato a circa 1,3 km dall’odierno abitato di Bariano, per le attività archeologiche preventive collegate ai lavori per il nuovo collegamento autostradale Brescia-Bergamo-Milano.

Copertina

V. 5, N. 3 (2014): ARCHEOMATICA 3-2014

Spaccato prospettico della Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo di Sessa Aurunca, rilievo Laser Scanner con in evidenza il pavimento musivo bizantino medievale (Sessa Aurunca 3D Project).

Copertina

V. 5, N. 2 (2014): ARCHEOMATICA 2-2014

Il "Bacio di Giuda" dipinto murale presso la Cappella del Crocifisso nella Chiesa madre di Aci S. Antonio (CT). Imaging multispettrale, dal primo in alto a sinistra verso destra: UVF
ultravioletto, VIS visibile, IR infrarosso, IRFC falso colore.




1 - 25 di 30 elementi     1 2 > >>